Leggere, fare, pensare in Biblioteca

Leggere, fare, pensare in Biblioteca

AGGIORNAMENTO DEL 25/06/2020

Bambini e bambine, questa settimana siamo tornati con le "Letture in cameretta 2.0" per raccontarvi la storia di un cucciolo speciale: Simba! Quante volte abbiamo fatto cose avventate o rischiose solo per dimostrare agli altri che siamo grandi e in grado di farcela da soli? O quante volte, davanti a piccoli o grandi doveri che siamo chiamati a svolgere, abbiamo avuto l'impulso di nasconderci o di scappare, perché non ci sentivamo all'altezza?
La storia del Re leone può insegnare molto a chi si sente così, dimostrando quanto può essere pericoloso giocare a fare i grandi quando ancora non lo si è e che seguendo la guida e l'esempio dei genitori e circondandoci di buoni amici, sapremo sempre chi siamo e cosa dobbiamo fare.

ATTIVITÀ DA SVOLGERE:
al termine della lettura realizza il disegno del personaggio che più hai amato e associa ad esso una sua caratteristica che ti ha particolarmente colpito. Ti consigliamo di visionare anche il cartone animato della Disney, se non lo conosci, in modo tale da avere più elementi per realizzare il tuo disegno.

Non dimenticare poi di partecipare al CONCORSO inviando una foto all'indirizzo e-mail scnbiblioteca2020@yahoo.com

AGGIORNAMENTO DEL 19/06/2020

Oggi abbiamo pubblicato il video sulle letture affrontate in collegamento con le maestre della Scuola dell'Infanzia Altamura! Si tratta di due brevi racconti incentrati sui sentimenti, sulle emozioni e su come questi possano cambiare a seconda delle circostanze: "Uno scherzetto per il maestro lupo" e "Che pasticcio topo Tommaso!" presenti entrambi nella raccolta illustrata di Nicoletta Costa, "Giulio Coniglio. Storie di rabbia e di dolcezza". Un'esperienza unica ed indimenticabile vissuta durante il periodo di "lockdown" per non dimenticare l'importanza della condivisione e della collaborazione, anche a distanza! Tutti i bambini hanno partecipato attivamente inviandoci foto e video delle attività richieste a fine videochiamata. Alcuni hanno preparato delle gustose frittelle al miele, altri hanno disegnato un cuore coloratissimo da dedicare ad amici o famigliari. Guardatelo dall'inizio alla fine per non perdervi un paio di sorprese audiovisive inserite appositamente per lasciare un ricordo tangibile a maestre, genitori e piccini!

Grazie bambini, a presto!!!

 

AGGIORNAMENTO DEL 15/06/2020

Come promesso, oggi vi presentiamo il video realizzato grazie alla lettura in collegamento con la sezione delle maestre della Scuola dell'Infanzia Santa Chiara: Una casa che mi piace! Un racconto in versi a rima baciata sulla casa ideale di ogni bambino, colorata, accogliente e gioiosa. Descritta con notevole sensibilità da Roberto Piumini e accompagnata dalle illustrazioni di Svjetlan Junakovic, in cui la casa fluttua sempre in aria, quasi a ricordare che l’infanzia dovrebbe essere prima di tutto il tempo della leggerezza, in cui niente ci trattiene a terra, ma tutto ci proietta verso il bello.

Alla fine del video c'è una piccola sorpresa per bambini, genitori e maestre... non perdetela!!! 

AGGIORNAMENTO DEL 10/06/2020 DALLA DIRETTRICE MARIOLINA GODUTO 

"Genitori carissimi,

oggi termina un anno scolastico eccezionale, che porteremo a lungo nella nostra memoria e che farà parte della nostra storia. Un anno connotato dalla didattica a distanza, dall’innovazione tecnologica, dall’utilizzazione, in via esclusiva, dei dispositivi digitali. Ma anche un anno caratterizzato dall’esperienza, per noi completamente nuova, di non poter condividere spazi di apprendimento fatti di contatti, di rumori e di risate, di non poter abbracciare i nostri bambini e i nostri ragazzi, di non poter utilizzare la dimensione corporea che resta, nonostante tutto, la loro chiave di accesso ai linguaggi, ai saperi e alle leggi del mondo. I vostri figli ci sono mancati molto, perchè la loro presenza e il rapporto empatico e “fisico” rappresentano l’essenza del nostro essere insegnanti. Ma siamo stati costretti a trovare formule alternative e, a distanza di oltre tre mesi, possiamo riconoscere che ce l’abbiamo fatta. Sapete che molti docenti non avevano grandi esperienze di didattica con l’ausilio di strumenti digitali, ma tutti si sono attivati per continuare a “fare scuola”, fornendo aiuto, supporto, a volte conforto, a partire dalla scuola dell’infanzia, pienamente coinvolta in questo processo, con le indicazioni per i genitori, le attività di laboratorio e i suggerimenti di lavoro operativo per i bambini. Nel corso dei mesi, abbiamo migliorato le tecniche della didattica a distanza, abbiamo creato lezioni personalizzate, interattive e coinvolgenti, abbiamo utilizzato quotidianamente le videolezioni, che hanno consentito di non spezzare il “filo” della comunicazione e della relazione con i docenti e fra i bambini. Abbiamo fatto tutti un’esperienza molto forte e impegnativa, rendendoci disponibili a imparare e a chiedere aiuto, come fanno i nostri alunni, con la stessa umiltà e lo stesso entusiasmo. Non abbiamo mai rinunciato, anche nei momenti di difficoltà, al costante riferimento ai principi di fondo del nostro progetto di scuola, che ha fatto dei saperi e delle arti gli strumenti per incoraggiare gli studenti a rielaborare e a utilizzare le esperienze, per crescere in umanità, creatività, responsabilità e solidarietà. Per tutte queste ragioni, sento il dovere di esprimere il mio profondo ringraziamento ai docenti, per la forza e la caparbia che hanno espresso, in tutte le fasi di questa esperienza incredibile che ci è capitata. Voi genitori siete stati eccezionali, siete stati presenti, attenti, disponibili. Non avete fatto mai mancare la stima e la fiducia nei docenti e nella vostra scuola, che ritroverete, dopo questa esperienza, più forte e più saggia. Non ho parole per ringraziarvi tutti. Sappiate solo che, anche grazie alla vostra costante presenza e al vostro impegno, i nostri bambini e i nostri ragazzi hanno espresso il massimo, sono stati forti “combattenti”, hanno superato difficoltà enormi, anche per la nostra ottica visuale di adulti. Hanno studiato, si sono impegnati, sono diventati più responsabili e competenti. Saranno premiati, in fase di valutazione, con il giusto riconoscimento e con l’apprezzamento che meritano.

Continuate a curare come avete fatto fino ad ora i vostri piccoli, a settembre li riaffiderete a noi.

Vi abbraccio tutti"

Mariolina Goduto

AGGIORNAMENTO DEL 9/06/2020

FOTO DI GRUPPO!!!

Oggi condividiamo la lettura dell'albo illustrato "Foto di gruppo" di Gek Tessaro, video realizzato grazie all'iniziativa delle maestre Concetta e Marina per la fine di questo percorso didattico e rivolto all'intera Scuola dell'infanzia dell'Istituto Comprensivo Santa Chiara - Pascoli - Altamura. Non c'è cosa più bella della collaborazione perché, si sa, è l'unione che fa la forza, anche in lontananza! La lettura scelta e le attività di laboratorio proposte ai bambini evidenziano proprio l'importanza dell'appartenenza al gruppo, luogo che aiuta a sviluppare una propria identità e che, allo stesso tempo, è garanzia di solidarietà e condivisione.

Temi trattati: CONDIVISIONE, INCLUSIONE E SENSO DI APPARTENENZA

ATTIVITA' DA SVOLGERE A CASA

Ogni bambino dovrà rappresentare se stesso, con abiti ed espressioni personali, su un foglio bianco A4 scegliendo tecniche a piacere e materiali a disposizione (acquerelli, colori a tempera, matite colorate o pennarelli). Successivamente, dovrà inserire il disegno del proprio autoritratto in una cornice personalizzata (da ricavare sempre da un foglio A4) con colori e materiali di ogni tipo, basta dar sfogo alla fantasia! 

Ricordate di inviare la foto dei vostri lavoretti all'indirizzo email scnbiblioteca2020@yahoo.com specificando nome, sezione e scuola di appartenenza! 

AGGIORNAMENTO DEL 3/06/2020

LETTURE IN VIDEOCHIAMATA - UN POMERIGGIO SPECIALE
Quest'oggi abbiamo avuto il piacere di trascorrere un fantastico pomeriggio in compagnia dei piccoli e numerosissimi alunni della maestra Monja e delle maestre Pina, Antonella, Rita, Grazia e Tonia! Grazie a tutti voi, grandi e piccini, per aver reso possibile - anche in queste circostanze - quest'incontro virtuale, nell'attesa di poterlo fare dal vivo il prima possibile per affrontare insieme tante letture e attività divertenti, proprio come quelle fatte in videochiamata... "Uno scherzetto per il maestro Lupo" e "Che pasticcio topo Tommaso"! Siamo curiosi di vedere le foto dei lavoretti che farete a casa! Saranno inserite nella prossima videolettura!
P. S. Le attività sono dirette a tutti i bambini dell'Istituto, specialmente a chi di voi non fosse riuscito a collegarsi in diretta con noi. Potete scegliere di preparare a casa con i vostri cari dei soffici pancakes al miele oppure di dar sfogo alla vostra fantasia disegnando un cuore da regalare a chi volete usando, come nella storia, foglie vere da raccogliere con i vostri genitori o fratelli (ma vanno bene anche bottoni, pasta, ritagli di giornale o dei semplici colori a pastello)! Ogni foto dovrà essere accompagnata da nome e cognome e classe di appartenenza!
Al prossimo incontro! 

AGGIORNAMENTO DEL 29/05/2020

LETTURE IN VIDEOCHIAMATA - UN POMERIGGIO SPECIALE 
Con immenso piacere, questo pomeriggio abbiamo conosciuto virtualmente la classe della maestra Marina, la prima a partecipare alla proposta di LETTURE IN VIDEOCHIAMATA per il progetto "Leggere, fare, pensare in biblioteca"!
Insieme alle insegnanti, ai bambini e ai loro genitori abbiamo letto e visto le immagini stravaganti e colorate della filastrocca "Una casa che mi piace"!
Un racconto che spiega, attraverso rime e giochi di parole, l'importanza del focolare domestico, un ambiente caldo e confortevole in cui circondarsi degli affetti più cari, ma anche di giocattoli, di animali e di tanta fantasia!
Il piccolo protagonista, infatti, prova ad immaginare la casa dei suoi sogni, arredandola con tutto ciò che più gli piace e con le persone che lo fanno sentire bene e al sicuro.
Abbiamo chiesto ai bambini che hanno partecipato a questa esperienza online di disegnare la loro CASA IDEALE e di inviarci una foto da inserire nella prossima videolettura che, come sempre, sarà pubblicata sull'App Santa Chiara Magazine.
Tranquilli! Anche coloro che non sono riusciti a collegarsi - o che vogliono semplicemente farci vedere il proprio disegno - potranno farlo scrivendoci all'indirizzo email scnbiblioteca2020@yahoo.com (specificando il proprio nome, la classe e la scuola di appartenenza).

I DOCENTI dell'Istituto Comprensivo interessati a partecipare a quest'imperdibile attività online potranno prenotarsi per la prossima videolettura scrivendo un'email all'indirizzo di posta scnbiblioteca2020@yahoo.com , specificando:
- il proprio nome e cognome;
- il numero di bambini presenti (da concordare al momento in base alla disponibilità di posti);
- scuola e classe di appartenenza.
Ci "vediamo" al prossimo appuntamento!

AGGIORNAMENTO DEL 21/05/2020

Anche questa settimana vi faremo compagnia con la lettura di una delle storie più famose e più amate di tutti i tempi: quella del burattino Pinocchio! Quante volte, infatti, ci siamo sentiti dire dai nostri genitori o nonni: "Se dici le bugie, ti si allunga il naso?", quante volte abbiamo desiderato di poter crescere e diventare subito grandi, affascinati dalle mille libertà che la vita adulta porta con sè? Pinocchio ci insegna, da più di cent'anni, proprio questa lezione: crescere comporta tante responsabilità e, nella lunga e tortuosa strada verso la maturità, dobbiamo sempre prestare ascolto a chi ci vuole davvero bene e, a volte anche facendoci arrabbiare, vuole insegnarci a comportarci in maniera responsabile.

Il tema di questa settimana: il valore dell'istruzione e della famiglia.

Lettura consigliata per: scuola dell'infanzia e prima elementare.

Circondati da mille distrazioni e da mille pretese di verità, l'unico modo per riuscire ad essere sempre noi stessi è avere una cultura che ci permetta di pensare in maniera autonoma, senza lasciarci affascinare dai "venditori di fumo", e, soprattutto, dare ascolto a chi, più adulto di noi, potrà darci i consigli giusti! 

AGGIORNAMENTO DEL 19/05/2020

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO!!!

Dalla prossima settimana, partirà la nuova proposta di LETTURE IN VIDEOCHIAMATA per i bambini della Scuola dell'Infanzia e della Primaria, un'esperienza di condivisione ancora più interattiva e da poter vivere tutti assieme in tempo reale! 
I DOCENTI dell'Istituto Comprensivo interessati a partecipare a quest'imperdibile attività online dovranno prenotarsi - a partire da OGGI fino a LUNEDI' 25 MAGGIO - scrivendo un'email all'indirizzo di posta scnbiblioteca2020@yahoo.com specificando:
- il proprio nome e cognome;
- il numero di bambini presenti (da concordare al momento in base alla disponibilità di posti);
- scuola e classe di appartenenza.

Non vediamo l'ora di conoscervi! A presto!!!

AGGIORNAMENTO DEL 14/07/2020

La lettura che vi proponiamo oggi (ricca di illustrazioni coloratissime ed effetti sonori divertenti) fa parte della raccolta "Racconti illustrati per le vacanze" edizioni Usborne ed è tratta da una celebre fiaba di Esopo che si intitola "Il topo di città ed il topo di campagna" con adattamento di Lesley Sims e illustrazioni di Jacqueline East. 

La lettura è adatta sia ai bambini dell'Infanzia che della Primaria. 

Il tema della settimana riguarda le DIFFERENZE!

Grazie ai due piccoli protagonisti con la coda, infatti, scoprirete sia i piaceri di una vita povera ma tranquilla in mezzo alla natura, che gli alti e i bassi di una vita domestica ricca di cibo e di comodità e, al contrario, ostacolata da continui pericoli!!!

ATTIVITA' DA SVOLGERE A CASA:

Provate a ridisegnare una delle illustrazioni del video che più vi è piaciuta o, semplicemente, uno dei due topolini del racconto, scegliendolo in base allo stile di vita che più vi ha incuriosito. Inoltre, non dimenticate di partecipare al nostro CONCORSO inviando una foto dell'attività proposta (in didascalia e a fine video) all'indirizzo email scnbiblioteca2020@yahoo.com 

AGGIORNAMENTO DEL 7/05/2020

Quanti di voi sentono la mancanza di un luogo come la biblioteca? Il rumore delle pagine sfogliate, le bellissime illustrazioni sul vostro libro preferito...quanto vorremmo essere lì in questo momento!

Per questo motivo, da oggi parte il progetto "Letture in cameretta 2.0", attraverso il quale vi proporremo, volta per volta, letture di albi illustrati e di racconti per tutte le età! Insieme ci divertiremo a scoprire quali sono i personaggi e le avventure che più ci appassionano e realizzeremo attività di ogni tipo per stimolare la creatività, dai quiz interattivi a disegni a mano libera, da scritture inedite a giochi di fantasia!!!

Vuoi diventare anche tu protagonista del nostro progetto? Partecipa al nostro CONCORSO mandandoci una foto del disegno da te realizzato o una videolettura della storia che hai creato seguendo le tematiche da noi proposte! A conclusione del progetto, verrà realizzato un video speciale da pubblicare sul canale Youtube della scuola!

Iniziamo il nostro progetto nel modo più vivace e magico che ci sia! Il romanzo che vi proponiamo oggi é "Harry Potter e la pietra filosofale", il primo volume della saga di J. K. Rowling, che ha avuto un grandissimo successo, tra grandi e piccini! Dal libro primo vi leggeremo un estratto che parlerà di una delle avventure di questo ragazzino con una cicatrice a saetta sulla fronte. Dal momento in cui Harry scoprirà di essere un mago ed entrerà nella scuola di magia e stregoneria di Hogwarts, tra incantesimi e nuove amicizie, comprenderà che il pericolo è sempre in agguato e che la curiosità e il coraggio saranno indispensabili per sconfiggere il mago oscuro che gli aveva inferto quella cicatrice.

I temi di questa lettura saranno: CORAGGIO e AMICIZIA.

ATTIVITÀ DA SVOLGERE A CASA:

Hermione ad un certo punto dirà: "Harry, tu sei un mago bravissimo ... Io... Soltanto libri e un po' di furbizia! Ma ci sono cose più importanti di questa: l'amicizia, il coraggio ..."
Per te sono importanti il coraggio e l'amicizia?
Descrivi o disegna un momento in cui ti sei sentito veramente coraggioso oppure un momento in cui hai dimostrato di essere un vero amico, magari proteggendo qualche compagno in difficoltà o vittima di qualche dispetto.

AGGIORNAMENTO DEL 24/04/2020

PROGETTO SCN 2020: "LEGGERE, FARE, PENSARE IN BIBLIOTECA"

Il luogo per eccellenza, che catalizza idee, mescola percorsi e offre infinite finestre sul mondo è la biblioteca. Il progetto intende recuperare la dimensione potenziale della biblioteca come punto di incontro e luogo dell’intreccio per far misurare i ragazzi con l’esperienza diretta della cittadinanza attiva e della costruzione di un’identità consapevole, libera da condizionamenti ambientali, proponendo la realizzazione di un percorso fortemente centrato sulla motivazione ad andare verso l’altro, facilitando la relazionalità, l’integrazione e le capacità espressive, attraverso una grande varietà di strumenti. L’incontro con la lingua, che avverrà attraverso il testo, la musica, le arti e la fotografia, attraverso la scrittura e la reinterpretazione, il decentramento cognitivo e l’esperienza di realizzazione di giochi interculturali e di prodotti multimediali che verranno caricati nell’app magazine.

Il progetto intende, inoltre, mettere a disposizione percorsi virtuosi e buone pratiche per perseguire un obiettivo centrale, non basato esclusivamente sui contenuti del sapere, ma fortemente finalizzato alla costruzione di competenze sociali, civiche ed etiche dei bambini e dei ragazzi, da realizzare attraverso la diffusione della metodologia laboratoriale e la centralità dell’esperienza. Attraverso le opportunità garantite dal progetto, l’Ente intende sostenere l’idea di un bambino/ragazzo che riflette sull’esperienza, che lavora in maniera cooperativa con gli altri, che stabilisce rapporti di affetto e di legame con la città e il territorio, attraverso l’esplorazione, la ricerca, la progettazione partecipata di spazi e di iniziative. La proposta, che si articola in interventi multidisciplinari, conserva un suo centro progettuale ben definito e intende avviare percorsi di conoscenza, di approfondimento, di rielaborazione a partire dalle infinite possibilità offerte dalla lingua, dall’arte e dalle “storie”. Il progetto intende quindi perseguire i seguenti obiettivi:

  • promuovere la motivazione all’apprendimento e la interiorizzazione delle regole della convivenza democratica, attraverso l’adozione della formula organizzativa laboratoriale e il totale coinvolgimento dei bambini e dei ragazzi nelle attività;
  • supportare la sperimentazione di molteplici modalità di “fare lezione” in spazi diversificati e alternativi all’aula, utilizzando le potenzialità strumentali e la dotazione della biblioteca;
  • offrire opportunità e ambiti di intervento privilegiati per orientare i minori e aiutarli a costruire atteggiamenti di responsabilità, di cittadinanza attiva e di eticità attraverso l’incontro con la letteratura, la scrittura e l’arte;
  • aiutare i docenti a riconoscere e valorizzare la rilevanza che, nel processo educativo progettato per i minori “a rischio”, riveste la dimensione emotiva, affettiva e sentimentale, che influenza fortemente la stessa dimensione razionale, relativa agli apprendimenti e allo sviluppo cognitivo;
  • curare la predisposizione di un ambiente di apprendimento idoneo all’ascolto e al dialogo, all’interazione, alla ricerca e alla costruzione di significati, alla condivisione di conoscenze, al rispetto per gli altri, ambiti di forte criticità nei minori accolti.

Condividi sui Social