Dida tools 2.0 - la cassetta degli attrezzi per una didattica digitale

Dida tools 2.0 - la cassetta degli attrezzi per una didattica digitale

In coerenza con i presupposti pedagogici prescelti dall’istituzione scolastica, le nuove tecnologie non devono essere considerate né ospiti sgraditi né protagonisti esclusivi della vita della scuola.

È assolutamente evidente l’esigenza, rappresentata dal Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD), di rendere l’offerta formativa coerente con i cambiamenti della società della conoscenza e con le esigenze e gli stili cognitivi delle nuove generazioni. Soprattutto, è urgente la necessità di modificare e aggiornare gli ambienti di apprendimento, costruendo nuovi setting che consentano la diffusione di nuove metodologie cooperative e coinvolgenti di scrittura, lettura, osservazione dei fenomeni, acquisizione ed elaborazione delle informazioni. Riteniamo che le azioni di formazione e di diffusione dei saperi digitali  possano dare un contributo decisivo alla implementazione di strategie di apprendimento attivo e alla promozione di attitudini, potenzialità e competenze, centrate sulla capacità di appassionarsi alla conoscenza, di saper argomentare il proprio punto di vista, di correggere strada facendo il proprio ragionamento, di saper presentare agli altri gli esiti del proprio lavoro.

In questa sezione del sito vengono presentate alcune azioni fondamentali avviate dalla scuola che consentono di migliorare le competenze digitali degli studenti, attraverso l’adozione di metodologie innovative, risultato della implementazione delle dotazioni tecnologiche delle aule e dei laboratori e della costante azione di formazione dei docenti.

Nell’ambito delle iniziative formative e di promozione della innovazione didattica, attivate da anni nell’istituzione scolastica, è stato avviato un percorso importante, coordinato e supervisionato dall’animatore digitale e dal team dell’innovazione, che rappresenta la prima sperimentazione della didattica a distanza, da supportare e da praticare con costanza e continuità. Si tratta di presentazioni, di schemi concettuali, di videolibri, di lezioni “ready made” selezionate sul web, ma anche di videolezioni prodotte in maniera originale e creativa dai docenti. Anche la scuola dell’infanzia è coinvolta attivamente in questo processo, con la pubblicazione di videolibri, di indicazioni per i genitori, di suggerimenti di lavoro operativo per i bambini, “cuore” strategico dell’intervento educativo di questo grado scolastico.

Le lezioni digitali, risultato di una intensa attività di programmazione esercitata collegialmente dai docenti, per rendere unitaria e coerente la proposta formativa, aumentano l’autonomia degli studenti e, nel contempo, potenziano la relazione della scuola con i genitori, chiamati responsabilmente a collaborare per perseguire l’obiettivo del successo formativo dei nostri bambini e dei nostri ragazzi.

OPPORTUNITA' DI SVILUPPO PROFESSIONALE

 

 WEB TOOLS PER LA CREAZIONE DI LEZIONI DIGITALI, LEZIONI LIVE E CLASSI VIRTUALI

RISORSE DIDATTICHE APERTE

 

LETTURE UTILI

  • Si propone l’elenco, in ordine alfabetico, degli audiolibri di Rai Radio 3. Clicca qui per la selezione dei testi.
  • L'Unesco dà accesso libero alla biblioteca digitale mondiale su internet: il sito raccoglie mappe, testi, foto, registrazioni e filmati di tutti i tempi e spiega in sette lingue i gioielli e i cimeli culturali di tutte le biblioteche del pianeta.

 

  • Si consigliano dieci musei da visitare stando a casa: tour virtuali e collezioni online.
  1. Pinacoteca di Brera – Milano

 

  1. Galleria degli Uffizi – Firenze 

 

  1. Musei Vaticani – Roma 

 

  1. Museo Archeologico – Atene 

 

  1. Prado – Madrid 

 

  1. Louvre – Parigi

 

  1. British Museum – Londra 

 

  1. Metropolitan Museum – New York 

 

  1. Hermitage – San Pietroburgo 

 

  1. National Gallery of art – Washington

 

Share on Social